Articolo 7. La persona, alla quale si contesti il diritto all’uso del proprio nome o che possa risentire pregiudizio dall’uso che altri indebitamente ne faccia, può chiedere giudizialmente la cessazione del fatto lesivo, salvo il risarcimento dei danni (2563).

L’autorità giudiziaria può ordinare che la sentenza sia pubblicata in uno o più giornali.

Condividi questa pagina Condividila ai tuoi amici e colleghi


Articolo 1. La capacità giuridica si acquista dal ...

Continua a leggere

Articolo 2. La maggiore età è fissata al compiment ...

Continua a leggere

Articolo 3. Tale articolo è stato oggetto di abrog ...

Continua a leggere

Articolo 4. Quando un effetto giuridico dipende da ...

Continua a leggere

Articolo 5. Gli atti di disposizione del proprio c ...

Continua a leggere

Articolo 6. Ogni persona ha diritto al nome che le ...

Continua a leggere


< Torna indietro